il paese di succisa

Template Joomla scaricato da Joomlashow

Benvenuti sul sito di Succisa

  • PDF
  • Print

il paese di succisa

  • Friday, 20 March 2009 16:58
  • Last Updated ( Tuesday, 26 May 2015 18:47 )
  • Written by Administrator

Indicatore Grafico della Crescita dei funghi nella riserva della Coop. Giogallo aggiornato a 25/09/16

Succisa è il nome collettivo degli abitati di Pollina, Colla, Barca, Poderi e Villavecchia. Frazione di Pontremoli, il paese è  situato in  un incantevole scenario montano ai Piedi del Passo della Cisa. Succisa e Lucca si contendono i natali di S. Zita: Tuttavia, anche la città toscana riconosce l'origine appenninica del padre. A  simboli di Succisa possono essere assurti il  castagno, pianta dominatrice dei circostanti boschi, e i funghi, caratterizzati dal marchio di qualità I.G. P.
Tra i prodotti tipici, oltre ai funghi, troviamo il miele, la selvaggina  e tutto
il patrimonio culinario, comune alla Lunigiana, ma reso unico dalle influenze della tradizione ligure ed  emiliana. 
Sebbene scarsamente popolata (i dati più attendibili  parlano  al maggio  2015 di 150 abitanti effettivi e di 50 persone che vi trascorrono almeno 6 mesi l'anno), Succisa è uno dei paesi più frequentati dell 'Appennino Tosco-Emiliano.  Ad attirare le persone sono la riserva di funghi I.G. P, gestita dalla Cooperativa Giogallo;  le numerose  fontane e sorgenti, dislocate  in ogni angolo del paese,  che forniscono ottima acqua; la Trattoria Ferrari che offre gustosa cucina tipica a  prezzi modici e vende in esclusiva il famoso Amaro di Succisa, oltre a  organizzare in estate stupende serate danzanti; il ristorante pizzeria <Il testo> che offre nel fine settimana cucina nei testi di ghisa;  per gli sportivi il campionato amatoriale di calcio , con le partite del Copelandia disputate a Succisa;  la varietà dei paesaggi (si passa dall'antico borgo alla moderna strada asfaltata, dalla casa in pietra alla moderna villetta).   Da vedere sono la Chiesa Parrocchiale intitolata alle SS. Felicita e Perpetua, la Cappella di S. Zita, i ruderi dell'antico castello, gli impianti sportivi (campi da calcio, tennis e bocce), le 'Maestà (rudimentali altari dedicati alla Madonna anticamente  situati lungo i sentieri),  i borghi, Il Percorso dell'Antica Via Francigena e infine ogni angolo dei boschi (con i rifugi dei Roncacci, del Pian della Faggiola e Il Casone del Madro)  dove l'uomo e la natura si fondono in una atmosfera suggestiva.
Oltre al sito, potete trovare notizie su Succisa nell'Archivio Parrocchiale e nelle pubblicazioni

  • Il Volo Sbilenco di Gino Monacchia
  • Succisa fra cronaca e storia. Diario di un secolo…e più ' di Gino Monacchia
  • Andar lontano. Partenze da Succisa Alla Ricerca di fortuna di Debora Antiga
  • Mistero sull 'Appennino di Gino Monacchia
  • Succisa. Notizie utili per la storia di Gino Monacchia
  • Il Passo della Cisa e la sua strada. Incontro con la storia di Gino Monacchia
  • L'altra faccia. Racconti e ... non racconti d'Appennino di Gino Monacchia

 Esistono anche libri di autori  di

Succisa  che però  non trattano del paese

Articolo scritto da Mattia MonacchiaFormato file. pdf
Condividi su Facebook