il paese di succisa

Template Joomla scaricato da Joomlashow

Da Roma a Succisa per ricordare Paolo Antiga

User Rating: / 0
PoorBest 
  • Section: News - Category: Ultime Notizie
  • Sunday, 25 March 2012 13:03
  • Last Updated Sunday, 25 March 2012 13:44

La fede  cristiana e la passione per la bici si sono unite domenica 25 marzo a Succisa di Pontremoli  per ricordare Paolo Antiga, ciclista che viveva a Roma ma di origine succisana, a un anno dalla sua prematura scomparsa, avvenuta a 51 anni. Venerdì 23 marzo è infatti partita da Roma una pedalata a tappe, organizzata dal gruppo sportivo <Mtb Pedalando> di Roma, di cui Paolo faceva parte, in stretta collaborazione con la sorella Rosalba e tutta la  famiglia  Antiga. Quasi ottanta ciclisti  hanno raggiunto Succisa domenica alle 10, dove sono arrivati in parata davanti alla chiesa, accolti con un applauso dalla gente del posto. Appena scesi dalla sella, il sindaco di Pontremoli Lucia Baracchini con al fianco Adriana, la mamma di Paolo, li ha voluti salutare ricordando l’importanza della testimonianza di affetto tributata a Paolo con questa manifestazione. Subito dopo le maglie azzure dei ciclisti hanno invaso la piccola chiesa dove un giovane sacerdote romano( fratello della fidanzata di Paolo) ha celebrato una solenne funzione commemorativa. Al termine un compagno di squadra  ha letto con commozione un ricordo del suo capitano Paolo Antiga, seguito da una ciclista non vedente. Finita la Messa, ciclisti, familiari e parenti  si sono recati al vicino cimitero per pregare sulla tomba di Paolo e infine si sono tutti spostati nella trattoria del paese dove hanno passato un bel momento conviviale offerto dalla famiglia Antiga, prima di fare ritorno a Roma in pullman. La <Ciclopedalata per Paolo> è stata così la maniera per  ricordare un amico, un fratello, un figlio  nel modo che egli stesso avrebbe preferito: in sella.

  Sotto: sette foto sparse della <Ciclopedalata per Paolo>. Si possono trovare altre foto sul blog " Appennino terra di frontiera", visibili qui

 

 

 bici

 

 

 

bici

 

 

bici

 

 

bici

 

 

 bici

 

 bici

 

 

 

 

bici

Condividi su Facebook